Finanziato dal Fondo asilo, migrazione e integrazione 2014-2020 del Ministero dell’Interno e co-finanziato dall’Unione Europea, il progetto è realizzato da un partenariato costituito da coop. Lai-momo, Centro studi e ricerche IDOS (Roma)           e Associazione culturale mediterraneo (Acquedolci, ME). Oltre ai partner il progetto prevede anche quattro soggetti aderenti: BJCEM (Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée), Eks&tra, Le Réseau e Razzismo Brutta Storia.

Iniziato a gennaio 2019 e con termine previsto nel 2021, Words4link è pensato per valorizzare la ricca produzione letteraria che per convenzione è chiamata scrittura migrante e per promuoverne i protagonisti e diffondere la conoscenza e la lettura.

Per fare ciò il progetto prevede in primis una mappatura degli attori chiave (autori, associazioni, media ed editori della scrittura migrante) sul sito dedicato; poi l’organizzazione di incontri tra autrici/ori, editrici/ori, giornaliste/i e lettrici/ori per lo scambio di buone prassi e la formazione; e infine una campagna di comunicazione nazionale ed europea sulle “scritture migranti”. Al momento è in corso di attuazione la seconda fase, che nel corso del 2020 vedrà l’organizzazione di tre workshop sull’autopromozione online per scrittori e di tre seminari di scrittura da tenersi nelle città sedi dei partner, ovvero Bologna, Roma e Palermo. Nel 2021 avrà luogo la terza fase di promozione e comunicazione, che comprenderà anche la pubblicazione di tre volumi contenenti le produzioni delle/i partecipanti ai laboratori di scrittura.